mercoledì 2 gennaio 2013

The Iron King;REVIEW ✩✩✩

(ebbene sì, ho cambiato di nuovo la grafica ma vi assicuro che questa è definitiva sì sì).


The Iron King di Julie Kagawa mi incuriosiva da un sacco di tempo, dicevano tutti fosse il miglior libro ambientato nel mondo delle fate, esaltavano lo stile della Kagawa (che in The Immortal Rules mi aveva convinta ma non troppo) e così mi sono decisa e l'ho acquistato. 

Posso dirmi felice dell'acquisto, felice come si suol dire ma non troppo. Perchè la trama è davvero affascinante, i personaggi maschili sono divertenti e carini allo stesso tempo, i personaggi secondari sono uno spasso (GRIIIM *-*) ma la protagonista Meghan mi ha fatto davvero venire il latte alle ginocchia più di una volta. 
Andiamo in ordine però. 

Megan Chase ha sedici anni e vive in un paesino sperduto in Louisiana con la madre, il patrigno ed il piccolo fratellastro. La sua vita non è tanto terribile, un po' sfigata forse ma con un fratellino così adorabile, un cagnolone che ti rallegra le giornate ed un migliore amico (Robbie) che fa gli scherzi migliori della città non c'è tanto di cui lamentarsi. Fino al sedicesimo compleanno. La giornata è un disastro. Il ragazzo di cui è innamorata le spezza il cuore davanti a tutti e suo fratello sembra essersi trasformato in mostro. Robbie però può aggiustare tutto, peccato che facendolo davanti a lei le rovinerà l'illusione  di essere una normale umana. Perchè puff! in due secondi si scopre che il caro Robbie è nientepopodimeno che Robin Goodfellow meglio conosciuto come il Puck, sisi proprio lui quello che aveva combinato qualche casotto in Sogno di una Notte di Mezza Estate. E Meghan è la figlia di uno dei re del mondo delle Fate. Il Re della corte d'Estate. Bello no?. Peccato che il mostro che è suo fratello in realtà è mostriciattolo della corte d'Inverno e per ritrovare il suo vero fratello Meghan dovrà partire per un lungo viaggio. Ma Meg avrà con lei Grim, un gatto parlante, il suo caro Puck e si aggiungerà anche un misterioso principe proibito che le farà battere il cuore, Ash. 
Vi avviso, per leggere The Iron King bisogna sopportare i primi capitoli in cui tutto si assesta e onestamente penserete di star leggendo un libro per bambini. Ma vi assicuro che pian piano la storia prende forma e l'avventura di Meghan vi coinvolgerà abbastanza da farvi dimenticare delle disequazioni di secondo grado per qualche oretta. Quello che forse mi è piaciuto di meno è forse il numero eccessivo di eventi in un solo libro, Meghan è rapita intorno alle 883 volte e ricordarle tutte e leggere di tutti gli innumerevoli inseguimenti nel bosco non è la cosa più piacevole ma è superabile. 
Per i personaggi mi riesprimo come prima, Puck ed Ash sono adorabili, Puck è simpatico ed ironico e tutto quello che si può aspettare da lui mentre Ash è totalmente un book boyfriend degno (degnissimo!) di questo titolo. Grim è uno dei miei personaggi preferiti (se la gioca con Ash direi), ed è sempre quello che salva la situazione direi u.u. Il vero problema è Meghan, è assolutamente sciatta e inattiva, non mi fa simpatia nè antipatia, non riesce ad uscire veramente come protagonista della serie. L'unica cosa che posso dire di lei è che subirà un miglioramento nel secondo libro quindi non mi farei abbattere da questa pecca che porta al primo volume. Solo che mi piacciono le ragazzone forti e simpatiche e lei non è nè l'uno nè l'altro. 

PACE&AMORE. 

5 commenti:

  1. Per tutti i libri della Kagawa ho sempre avuto il tuo stesso problema. I primi capitoli sono sempre i più diffcili da leggere. Ma poi la storia ingrana e ti rapisce! *_*

    #TEAM_GRIM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non sono la sola!
      Grim è Grim insomma *-*

      Elimina
  2. Adoro la nuova grafica**

    Concordo praticamente con tutto quello che hai scritto [Grim**].
    A me tutto sommato The Iron King non ha colpito troppo e non mi ha lasciato con la voglia di leggere il seguito, però rimedierò a breve perchè so che migliora andando avanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille *-*
      guarda io gli ho dato tre stelle quindi non ne sono rimasta troppo entusiasta ma ne avevo sentito parlare troppo bene per lasciarlo andare.

      Elimina
  3. L'ho acquistato proprio oggi, spero non mi deluda :c

    RispondiElimina